GLI ELETTORI DEVONO POTER CONFRONTARE LE PROPOSTE IN CAMPO

Chiedo a Lega e M5s un dibattito sui temi legati al territorio. Nei comuni del collegio dei miei sfidanti neanche l’ombra. Sfido i miei avversari a un confronto aperto sui temi che intendono portare a Roma per il bene dei cittadini friulani. Le persone devono sapere che queste Politiche hanno un risvolto locale fortissimo: i candidati all’uninominale possono #rappresentare a Roma i cittadini friulani e il nostro territorio, ma gli elettori devono poter confrontare le proposte in campo.

Fino ad ora mi pare che i miei avversari si stiano #nascondendo dietro ai big nazionali in corsa per il proporzionale, big che sono stati spesso paracadutati per scelte di partito. Il rischio è che i candidati dell’uninominale raccolgano voti anche per loro, senza alcun confronto con i cittadini sui contenuti aggiuntivi che noi che corriamo nel maggioritario possiamo portare al territorio.

Sto girando con il camper i 42 Comuni del collegio per #incontrare i cittadini, ma dei miei sfidanti neanche l’ombra. I miei avversari del centrodestra e del M5s hanno il coraggio di un #dibattito pubblico in campo neutro? Lascio loro scegliere il moderatore, il luogo più appropriato, un quotidiano, una diretta Facebook, un bar, un evento pubblico, un mercato: a me va bene tutto. Credo che dobbiamo il servizio ai cittadini di conoscere i candidati a cui possono dare un voto certo misurandone la storia, l’esperienza, lo spessore politico, i programmi specifici per il territorio che ciascuno di noi può rappresentare. Io ho proposte concrete per ciascuna area del collegio, Udine e hinterland, Bassa friulana occidentale, Manzanese e Cividalese. Aspetto un #confronto.

Share this post



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *